Un giorno nella vita di un recruiter del settore tecnologico

L’industria britannica del reclutamento impiega circa 148.000 persone provenienti da diversi contesti e con diverse competenze.

Questi professionisti usano la loro esperienza per aiutare le persone in cerca di lavoro a trovare un impiego in vari settori, dalla sanità alla produzione, fino all’IT. Ma come si svolge una giornata nella vita di un recruiter?

Se vi piacciono la varietà e le nuove sfide, vi troverete bene. Non ci sono due giorni uguali per chi sceglie questo percorso di carriera.

A seconda del ruolo, un recruiter può trascorrere la giornata navigando sulle piattaforme di lavoro, chiacchierando con le aziende su ciò che cercano da un nuovo assunto, aiutando i candidati a prepararsi per i colloqui di lavoro o partecipando a eventi del settore e incontrando nuove persone. Anche le responsabilità di questo ruolo cambieranno man mano che si sale nella scala della carriera.

Qui al Frank Recruitment Group, i nostri dipendenti lavorano duramente per abbinare i candidati giusti ai lavori giusti. Abbiamo parlato con alcuni di loro per capire cosa fanno e cosa pensano del loro ruolo. Entriamo nel merito.

Dare il tono alla giornata

Molti reclutatori di Frank Recruitment Group iniziano la giornata con riunioni di team per pianificare le cose. Durante una tipica riunione, discutono i loro obiettivi, fanno brainstorming di idee e cercano modi per aiutarsi a vicenda.

Welat Omari, manager di FRG Technology Consulting a Berlino, ha sessioni individuali con il suo team la maggior parte delle mattine. Lavorano insieme per fissare gli obiettivi della giornata e per trovare soluzioni alle sfide che possono presentarsi.

“Sto cercando di essere più un uomo di servizio per il mio team, per i clienti che ho e per i corridori che lavorano per noi”, ha detto Omari.

Jacob Pöhl, team leader di Microsoft Cloud Azure presso Nigel Frank, si reca al lavoro presto per controllare la posta elettronica e organizzarsi. Poi incontra il suo team per discutere gli obiettivi della giornata e rivedere ciò che è successo negli ultimi giorni. Questi rapidi incontri aiutano a mantenere tutti nel giro e danno al personale la possibilità di condividere il grande lavoro che sta facendo.

Privilegiare chi ha bisogno di cosa

I reclutatori ricevono centinaia di e-mail e messaggi su LinkedIn durante una settimana tipica. Dopo la riunione mattutina, dedicano un po’ di tempo a rispondere ai messaggi, a seguire i candidati e a compilare i documenti. Devono anche mettersi in contatto con i clienti, esaminare i curriculum degli annunci di lavoro e verificare le referenze. Altre responsabilità possono essere:

  • Chiamare potenziali candidati
  • .
  • Pubblicazione di annunci di lavoro
  • Incontro con i responsabili delle assunzioni
  • Programmazione di colloqui
  • Esame delle candidature
  • Identificare i potenziali candidati

“Invio una mail di prima mattina ai candidati e ai contatti. Poi vado sulle job board per vedere se qualcuno ha caricato il proprio CV durante la notte. Poi vado su LinkedIn o su altre bacheche di annunci di lavoro e controllo se ci sono nuove offerte di lavoro da parte delle aziende. Le inserisco nel sistema, poi controllo la mia posta elettronica per vedere se qualcuno si è candidato ai miei annunci di lavoro e chiamo le persone”, dice Charlotte Smith, consulente di reclutamento senior presso Washington Frank.

Anche in questo campo non esistono due giorni uguali. Le priorità e le scadenze possono cambiare da un momento all’altro, quindi è fondamentale rimanere organizzati e responsabilizzarsi.

"Ogni giorno è diverso. Non è un monotono lavoro da nove a cinque".

"I ritmi e i cambiamenti sono tali, e c'è sempre qualcosa di diverso da fare. Non devi aspettare che qualcuno ti assegni qualcosa, puoi uscire e trovare quello che vuoi fare, andare alla ricerca dei tuoi clienti; non devi aspettare che qualcuno ti dia un incarico a gocce. Puoi andare a farlo da solo".

Annie Monisse
Apprendista consulente di reclutamento | Nigel Frank

Trovare la persona migliore per il lavoro

“La cosa che preferisco dell’essere un recruiter è che sono in grado di aiutare le persone a trovare la posizione giusta per loro e a rendere felice il cliente”, spiega Alexandra Tamele, Account Manager presso Jefferson Frank.

I reclutatori usano la loro esperienza per abbinare le persone giuste alle posizioni giuste. Devono anche assicurarsi che ci sia una corrispondenza culturale tra le persone in cerca di lavoro e i potenziali datori di lavoro. A tal fine, selezionano, intervistano e controllano i candidati prima di procedere con le loro domande di lavoro.

Chloe Brant, consulente senior per il reclutamento ServiceNow presso Nelson Frank, sottolinea l’importanza di creare un rapporto con i potenziali clienti. I reclutatori devono anche impegnarsi nell’apprendimento continuo, in modo da poter aiutare i potenziali assunti a capire cosa ci si aspetta da loro.

“Passo molto tempo a imparare su ServiceNow perché è una tecnologia in continua evoluzione”, dice Brant. Questo approccio le permette di trovare le persone migliori per il lavoro e di rimanere al passo con le ultime tendenze del mercato.

I reclutatori non si limitano a vagliare e intervistare i candidati, ma li preparano anche per i loro futuri ruoli. A seconda della situazione, possono aiutarli a perfezionare i loro CV, discutere i tipi di progetti su cui lavoreranno o assisterli con le loro domande di lavoro. Nella maggior parte dei giorni, passano il tempo a sfogliare LinkedIn, Xing, Indeed e altre piattaforme per individuare potenziali nuove assunzioni.

Questo tipo di lavoro può essere impegnativo e richiede molto tempo, ma ne vale la pena. “La parte migliore della mia giornata è ogni volta che ricevo un feedback positivo, non importa se da parte del cliente, del candidato o di uno dei miei consulenti”, afferma Tamele.

"La parte migliore è sicuramente quando si parla effettivamente con un candidato e questo ottiene il lavoro".

"Penso che quando si fa tutta la preparazione e si parla molto con loro, si conoscono queste persone a un livello più personale. È bello vedere che sono felici perché hanno ottenuto ciò che volevano - e sapere che hai avuto un ruolo in questo".

Marcus Tembe
Consulente di reclutamento | Jefferson Frank

Crescere, imparare e migliorare

Quando si lavora nel settore del reclutamento, si ha l’opportunità di imparare e crescere continuamente. Ci saranno riunioni del personale, workshop, seminari, eventi di team building e molto altro. L’apprendimento continuo fa parte del lavoro.

La maggior parte dei reclutatori riceve una formazione sul posto di lavoro ed è incoraggiata a partecipare a eventi di networking. Lavorano anche a stretto contatto con altri team e dipartimenti, il che permette loro di afferrare nuovi concetti.

In Frank Recruitment Group ci impegniamo a fornire ai nostri dipendenti tutta la formazione e le risorse necessarie per avere successo.

“Direi che la formazione intensiva molto specifica è incredibilmente utile, perché sembra un corso accelerato. Inoltre, la direzione è davvero di supporto nel guidarci e insegnarci a svolgere il lavoro e a farlo sempre meglio a un livello sempre più alto”, osserva Brant.

Come potete vedere, i reclutatori hanno molte responsabilità sulle loro spalle. Il loro lavoro è vario, eccitante e impegnativo allo stesso tempo, e non ci sono due giorni uguali.

"Il nostro lavoro è molto più che inviare CV ai clienti o parlare con i candidati".

Welat Omari
Manager | Consulenza tecnologica FRG

Scoprite come una carriera nel settore del reclutamento possa sorprendervi.

Scoprite le nostre ultime posizioni lavorative e preparatevi ad andare oltre.

Il più recente

日本カントリーヘッド就任のお知らせ

この度、2024年2月1日付けで、フランク リクルートメント グループ 日本カントリーヘッドに、アレキシス マブロプロスが就任いたしました。
アキシスは、日本のリクルートメント業界において豊富な経験を持つリーダーであり、アレキシスのリーダーシの下、APAC全域で躍進を続ける当社の日本部門は、さらなる成長と発展を遂げていくことでしょう。

Continua a leggere "

Il presidente del Frank Recruitment Group Morris è stato nominato Campione del cambiamento

La presidente del Frank Recruitment Group, Zoë Morris, è stata nominata come pioniera del personale nell'ultimo elenco Staffing 100 Europe.

Continua a leggere "

Dovete includere una foto nel vostro curriculum? 

In un mondo del lavoro in continua evoluzione, le pratiche standard relative alle domande di lavoro continuano a cambiare e ad evolversi. L'idea di entrare in un'azienda e distribuire copie del proprio curriculum è più o meno caduta in disuso, ma alcune domande hanno trovato una sorta di forza di resistenza.

Continua a leggere "

Leggi tutto dal nostro blog

Notizie aziendali

日本カントリーヘッド就任のお知らせ

この度、2024年2月1日付けで、フランク リクルートメント グループ 日本カントリーヘッドに、アレキシス マブロプロスが就任いたしました。
アキシスは、日本のリクルートメント業界において豊富な経験を持つリーダーであり、アレキシスのリーダーシの下、APAC全域で躍進を続ける当社の日本部門は、さらなる成長と発展を遂げていくことでしょう。

Continua a leggere "
Premi

Il presidente del Frank Recruitment Group Morris è stato nominato Campione del cambiamento

La presidente del Frank Recruitment Group, Zoë Morris, è stata nominata come pioniera del personale nell'ultimo elenco Staffing 100 Europe.

Continua a leggere "
Blog sul reclutamento

Dovete includere una foto nel vostro curriculum? 

In un mondo del lavoro in continua evoluzione, le pratiche standard relative alle domande di lavoro continuano a cambiare e ad evolversi. L'idea di entrare in un'azienda e distribuire copie del proprio curriculum è più o meno caduta in disuso, ma alcune domande hanno trovato una sorta di forza di resistenza.

Continua a leggere "
it_ITItalian
Powered by TranslatePress »