Le ricerche su Google di scuse per assentarsi dal lavoro hanno raggiunto il massimo da cinque anni a questa parte

Una nuova ricerca sul volume delle ricerche su Google di scuse per saltare il lavoro rivela che le ricerche sono aumentate drasticamente negli ultimi due anni.

Fortune ha recentemente riportato che la Grande Dimissione non mostra segni di rallentamento. Quindi, nel contesto del ritorno in ufficio, forse non sorprende troppo che i dipendenti cerchino scuse da addurre per saltare il lavoro in numero sempre maggiore. Tra i primi 10 termini di ricerca più popolari, il volume di ricerca è aumentato di 630% dal 2018 al 2022.

Presentando nuovi dati e una visione originale degli esperti, abbiamo raccolto le 10 ricerche più popolari su Google nel corso dei cinque anni insieme a suggerimenti su come le aziende possono mantenere i loro dipendenti impegnati in modo significativo, in modo che non vogliano cercare scuse per saltare il lavoro.

Termini di ricerca

Totale 2018

Totale 2019

Totale 2020

Totale 2021

Totale 2022

Totale Ricerche 2018-2022

chiamata in malattia

59,400

73,200

33,000

261,530

385,780

812,910

migliori scuse per le assenze dal lavoro

34.800

31.300

4,800

459.270

246.500

776.670

scuse di lavoro

52,800

52,800

48,800

177,050

219,180

550,630

scusa per assenza dal lavoro

640

0

0

216,080

304,910

521,630

scuse per mancanza di lavoro

3.320

0

0

174.250

241,430

419.000

scuse realistiche per le assenze dal lavoro

0

0

0

173,910

234.870

408.780

buone scuse per non lavorare

69.600

33,000

0

96.640

147.220

346.460

migliori scuse per non lavorare

17,540

31,300

4,800

104,950

153,320

311,910

scuse incredibili per la mancanza di lavoro

5.910

0

0

111,740

168.730

286.380

chiamate per malattia

61.580

19.800

21,000

88.760

128.300

319.440

Totali cumulativi

305,590

241,400

112,400

1,864,180

2,230,240

4,753,810

Il presidente del gruppo di reclutamento di Frank per le Americhe, Rowan O’Grady, ha commentato: “vedere i volumi di ricerca balzare così drasticamente su tutta la linea nel 2021 è decisamente interessante. Sembra coincidere con l’inizio del ritorno alla carica, il che ci dice che questa non è stata la transizione più facile per tutti. L’importante, naturalmente, non è cercare di “tornare alla normalità”, ma andare avanti verso un domani più sano”.

Discutendo del perché le persone potrebbero cercare scuse da addurre per assentarsi dal lavoro, la dottoressa Shané P. Teran, wellness coach e stratega dello sviluppo organizzativo, di SP Consulting, ha parlato dell’importanza della comunicazione e della de-stigmatizzazione delle assenze sul posto di lavoro. Secondo la dottoressa, coloro che cercano scuse per assentarsi dal lavoro probabilmente “sentono di non avere un supervisore o una cultura organizzativa in cui possono prendersi liberamente le ferie senza essere ridicolizzati o contestati”.

La dottoressa Teran ha anche sottolineato che il ritorno in ufficio richiede attenzione da parte dei datori di lavoro. “Un certo numero di persone non riceve dai datori di lavoro la grazia e la comprensione di cui hanno bisogno, il che porta a fingere, ma a fuggire con ogni mezzo necessario. Le persone hanno bisogno di prendersi più tempo per gestire i fattori di stress di lunga durata che derivano dal riadattamento”. È anche vero che i datori di lavoro si stanno riadattando, spesso con il risultato che “i carichi di lavoro sono più elevati, le scadenze sono più numerose e la cultura generale dell’autocura è parlata, ma non viene spesso applicata e sostenuta”.

Un certo numero di persone non riceve dai datori di lavoro la grazia e la comprensione di cui hanno bisogno.

Dr. Shané P. Teran, SP Consulting Tweet

Cosa dovrebbero fare i datori di lavoro per sostenere meglio i dipendenti, in modo che non cerchino modi per non lavorare? La dottoressa Teran suggerisce che, mentre molte aziende hanno già fatto passi avanti “per creare nuove procedure operative, risorse per il coinvolgimento e ambienti di lavoro ridisegnati”, la chiave per un cambiamento significativo e a lungo termine è l’equilibrio. “I datori di lavoro devono trovare un equilibrio”, afferma, “tra interessi contrastanti: il recupero dei ricavi e il benessere dei dipendenti”.

I suggerimenti pratici per raggiungere questo obiettivo includono l’assunzione di più ruoli, laddove possibile, in modo che i carichi di lavoro diventino più gestibili tra i vari team, perseguendo la trasformazione digitale e l’automazione per migliorare il flusso di lavoro organizzativo e assicurando una gestione di qualità dei programmi di supporto al benessere. Coinvolgere il personale nei processi di co-progettazione di questo tipo di misure è particolarmente utile ed efficace. Se i dipendenti possono partecipare all’ideazione e persino all’attuazione, è più probabile che si sentano visti, ascoltati e quindi coinvolti.

Metodologia

I dati sui volumi di ricerca che compongono questo set di dati sono stati raccolti attraverso una ricerca iniziale con strumenti di ricerca per parole chiave e corrispondono alle ricerche effettuate su Google negli Stati Uniti. È stata raccolta, analizzata e organizzata una longlist di termini di ricerca associati, prima di condurre ulteriori ricerche per determinare i volumi di ricerca mensili dal 2018 al 2022. L’analisi dei dati ha preso in considerazione i totali mensili, annuali e cumulativi dei volumi di ricerca.

Siete interessati a una carriera nelle vendite con opportunità illimitate?

Il più recente

日本カントリーヘッド就任のお知らせ

この度、2024年2月1日付けで、フランク リクルートメント グループ 日本カントリーヘッドに、アレキシス マブロプロスが就任いたしました。
アキシスは、日本のリクルートメント業界において豊富な経験を持つリーダーであり、アレキシスのリーダーシの下、APAC全域で躍進を続ける当社の日本部門は、さらなる成長と発展を遂げていくことでしょう。

Continua a leggere "

Il presidente del Frank Recruitment Group Morris è stato nominato Campione del cambiamento

La presidente del Frank Recruitment Group, Zoë Morris, è stata nominata come pioniera del personale nell'ultimo elenco Staffing 100 Europe.

Continua a leggere "

Dovete includere una foto nel vostro curriculum? 

In un mondo del lavoro in continua evoluzione, le pratiche standard relative alle domande di lavoro continuano a cambiare e ad evolversi. L'idea di entrare in un'azienda e distribuire copie del proprio curriculum è più o meno caduta in disuso, ma alcune domande hanno trovato una sorta di forza di resistenza.

Continua a leggere "

Leggi tutto dal nostro blog

Notizie aziendali

日本カントリーヘッド就任のお知らせ

この度、2024年2月1日付けで、フランク リクルートメント グループ 日本カントリーヘッドに、アレキシス マブロプロスが就任いたしました。
アキシスは、日本のリクルートメント業界において豊富な経験を持つリーダーであり、アレキシスのリーダーシの下、APAC全域で躍進を続ける当社の日本部門は、さらなる成長と発展を遂げていくことでしょう。

Continua a leggere "
Premi

Il presidente del Frank Recruitment Group Morris è stato nominato Campione del cambiamento

La presidente del Frank Recruitment Group, Zoë Morris, è stata nominata come pioniera del personale nell'ultimo elenco Staffing 100 Europe.

Continua a leggere "
Blog sul reclutamento

Dovete includere una foto nel vostro curriculum? 

In un mondo del lavoro in continua evoluzione, le pratiche standard relative alle domande di lavoro continuano a cambiare e ad evolversi. L'idea di entrare in un'azienda e distribuire copie del proprio curriculum è più o meno caduta in disuso, ma alcune domande hanno trovato una sorta di forza di resistenza.

Continua a leggere "
it_ITItalian
Powered by TranslatePress »